KALEIDOSNET

 

ASTROLOGIA INFANTILE

presentazione dei segni

 

 

Quando nasce un bimbo, non è molto importante che sia maschio o femmina, ciò che conta veramente è il tipo di relazione affettiva, che si andrà a stabilire fra i genitori, il neonato e il resto della famiglia.

A parte qualche rara eccezione meno fortunata, la nascita di un bimbo rappresenta una gioia, una ventata di novità e di allegria, che ridà nuova linfa vitale alla famiglia, assicurandole l’immortalità, attraverso le generazioni future e la loro continua evoluzione.

Il mestiere del genitore però è un mestiere difficile. Non esistono scuole, non esistono ricette miracolose, ciò che esiste realmente è la sperimentazione quotidiana che basa la sua regola universale sull’errore e sulla comprensione dell’errore, per apprendere i meccanismi per correggerlo.

Purtroppo nel caso degli uomini, ogni errore è unico e irripetibile e quindi difficilmente può servire agli altri, ne consegue che taluni errori possono rivelarsi irrimediabili e diventa indispensabile che i genitori impegnino tutte le loro risorse affinché correggano, nel cammino le storture che possono verificarsi.

E’ nei primissimi anni che si forgia una personalità, anche se la memoria genetica è trasmessa ereditariamente e alcuni caratteri sono già presenti, l’amore, l’impegno costante, la fatica del crescere e dell’aiutare a crescere, la scuola, gli amici e i parenti, saranno il corollario di colui che domani potrà affermare in positivo o in negativo i principi assimilati. Guai a trascurare questi elementi, difficilmente nella maturità si possono recuperare i valori non acquisiti o peggio, persi per trascuratezza e ignoranza.

L’astrologia non può certo fare miracoli, ma come i pedagoghi insegnano, anch’essa può essere d’aiuto per comprendere chi sono e come interagire con i nostri figli, affinché la tenera piantina, diventi una sana e forte pianta, che con i suoi poderosi rami, che potrà a sua volta essere utile alla società.

 

A.B.

HOME PAGE