Ariete  

 

 

 

Ama più la conquista che essere conquistata, si avvicina perciò al partner con l'intento inconfessato di farlo cadere ai suoi piedi, quindi dopo un abile gioco, tutto fatto di rincorse e fughe improvvise, si predispone a raccogliere l'ignara preda, per dominarla totalmente.

Volitiva e intraprendente come poche femmine, gioca volentieri le sue carte soltanto se può dettare le regole del gioco. Nelle sue fantasie erotiche può essere un'intrepida amazzone che concupisce un maschio, alla guida di una rossa Ferrari, ma può anche sentirsi proiettata in un ambiente primitivo, nel quale due maschi, da lei ovviamente provocati, lottano fino all'ultima goccia di sangue, per il piacere di possederla.

Sul piano pratico è un po' pigra perché ai grandi slanci alterna momenti di abbandono, quindi il suo habitat privilegiato è spesso quello domestico.

Ama auto-erotizzarsi  strofinandosi il corpo con essenze intense e ammalianti, senza dimenticare le parti più intime, poi si presenta al partner con una meese seducente, scegliendo dei negligée mozzafiato, quasi sempre di colore rosso fuoco.

Quando questa focosa femmina è totalmente disinibita e vogliosa di "avventure particolari" si predispone ad esse ricorrendo a tutti i mezzi possibili, ma ciò che più la coinvolge è un gioco al limite del sadico, nel quale possiede totalmente la sua preda, anche attraverso l'uso di attrezzi inusuali: catene, manette, o semplici corde, stimolando il partner attraverso la sua libido un po' violenta, ma priva di inutili crudeltà e dopo un'estenuante lotta si abbandona totalmente lasciando finalmente emergere la femmina languida e romantica, che nel profondo nasconde ed allora, sono momenti inebrianti di dolcezza, che la vedono diventare improvvisamente dolce e mansueta come un cucciolo caldo.

Indice come lei affronta il piacere

Home