SAGGEZZA ARCANA - I PROVERBI - INTERPRETAZIONE dal 21 al 30

carta numero 21 - immagine raffigurante il proverbio: La gatta furiosa fa i micini orbi

21 - La gatta furiosa fa i micini orbi.

 

Le indicazioni sono molto chiare: la fretta non permette di fare bene le cose, quindi sarÓ opportuno adottare buon senso e giudizio, prima di adottare azioni irreparabili.

 

carta numero 22 - immagine raffigurante il proverbio: Chi troppo vuole nulla stringe

22 - Chi troppo vuole nulla stringe.

 

Quando l'ambizione Ŕ eccessiva e non si comprendono i propri limiti, si corre il rischio di non avere nemmeno una piccola parte di ci˛ che si voleva.

 

carta numero 23 - immagine raffigurante il proverbio: Chi dorme non piglia pesci

23 - Chi dorme non piglia pesci.

 

 

Pi¨ chiaro di cosý Ŕ difficile.

Se non terrete gli occhi bene aperti non avrete certo le possibilitÓ che avreste potuto avere, a causa della vostra pigrizia e inattivitÓ.

carta numero 24 - immagine raffigurante il proverbio: Bel gioco dura poco

24 - Bel gioco dura poco.

 

 

Ogni azione ha un tempo e un modo di reazione.

Il segreto sta proprio in questa dinamica.

Bisogna giocare con le carte in tavola, senza barare o esagerare, o si pu˛ perdere.

carta numero 25 - immagine raffigurante il proverbio: Chi va al mulino s'infarina

25 - Chi va al mulino si infarina.

 

Ci˛ che il proverbio vuole dire Ŕ che in ogni situazione della vita, non Ŕ possibile estraniarsi.

Che il ruolo sia attivo o passivo Ŕ indifferente, le mani si sporcano lo stesso.

carta numero 26 - immagine raffigurante il proverbio: Chi va con lo zoppo impara a zoppicare

26 - Chi va con lo zoppo impara a zoppicare.

 

 

Assomiglia al precedente, ma si riferisce soprattutto alle persone, infatti anche qui non Ŕ possibile non restare coinvolti nelle esperienze di chi ci Ŕ vicino, se noi gli viviamo accanto.

carta numero 27 - immagine raffigurante il proverbio: Tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino

27 - Tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino.

 

E' un proverbio pesante.

Segnala che Ŕ possibile dover pagare un prezzo molto caro, per tener fede all'azione che si sta mettendo in atto. l'esempio del perdere la zampa Ŕ significativo.

carta numero 28 - immagine raffigurante il proverbio: Non c'Ŕ peggior sordo di chi non vuole sentire

28 - Non c'Ŕ peggior sordo di chi non vuole sentire.

 

A volte Ŕ inutile insistere sul cercare di chiarire le proprie ragioni, se ci si trova di fronte a persone che non hanno intenzione di ascoltare.

Meglio evitare di sprecare tempo ed energie.

carta numero 29 - immagine raffigurante il proverbio: Chi semina vento raccoglie tempesta

29 - Chi semina vento raccoglie tempesta.

 

Se le azioni non sono corrette, si rischia di non riuscire ad ottenere quello che si vorrebbe. Attenzione: quando si crede di fare i furbi, forse Ŕ la volta che si resta giustamente buggerati.

carta numero 30 - immagine raffigurante il proverbio: Chi scherza col fuoco rimane scottato

30 - Chi scherza col fuoco rimane scottato.

 

La differenza con il proverbio precedente Ŕ minima.

Le intenzioni appaiono meno malevoli, ma irresponsabili.

E' importante adottare azioni intelligenti per evitare di correre rischi.

HOME PAGE