STAR BENE

 

L'importanza dei metodi curativi

 

 

Indipendentemente dalle scelte che si possono fare fra i vari metodi curativi, vi è l'indiscussa necessità di far sì che i mezzi scelti non vadano sprecati.

Così come una buona cura a base farmacologica deve essere opportunamente dosata, in relazione al paziente, al tipo di malattia e ad altre valutazioni generiche, sia nella quantità, che nei tempi, (per permettere alla terapia di essere efficace e non dannosa) questo deve accadere anche quando si sceglie di fare ricorso a una o più medicine naturali.

 

Si può cadere in alcuni errori di valutazione, che possono far pensare che una cura naturale, definita anche "cura dolce" possa per la sua "indole gentile" essere utilizzata secondo le pulsioni del momento. Niente è più errato di questo concetto che anziché condurre a risultati proficui, può rivelarsi dannoso poiché, nella mancanza del rispetto del metodo, si corre il rischio di rendere inefficace la cura, che nella migliore delle ipotesi produce una perdita notevole di tempo e conseguentemente un prolungamento della malattia e della sofferenza ad essa connesso.

Le medicine naturali offrono un ampio spettro di scelta, sia per metodo che per il tempo ad esso connesso, per questo motivo è importante che prima di accedervi, vi informiate bene su ciò che vi accingete ad affrontare, in modo che la scelta sia perfettamente in linea con il vostro pensiero e la vostra capacità di sopportazione.

 

Infatti troppo spesso le terapie non hanno efficacia, perché le persone che vi ricorrono non hanno la costanza o la capacità di condurle a termine e a meno di avere la fortuna, di una remissione spontanea, potrebbe tradursi in ulteriori danni alla salute già precaria, che infiacchisce nello spirito oltre che nel fisico.  Le medicine naturali non sfuggono alle leggi fisiche e debbono fare i conti con la natura individuale di ogni soggetto, che fa comunque riferimento alla ciclicità di ogni evento.

 

Conseguentemente a quanto sopra tenete presente che sarà bene procedere con metodo, realizzando una terapia completamente idonea alla vostra indole. Infatti, sia che ricorriate a un terapeuta, che al "fai da te", dovrete rispettare e far rispettare alcuni semplici dik-tat:

  • la terapia deve essere scelta volontariamente alla luce di tutte le considerazioni possibili e immaginabili dal paziente, che ovviamente terrà conto della diagnosi e dei consigli dei medici e dei terapeuti,

  • il momento della terapia deve essere un momento piacevole e non produrre ansia,

  • i momenti dedicati alla terapia devono essere rispettati, per cui è necessario preventivarli, per farli coincidere con i vostri tempi,

  • le terapie e i terapeuti, non debbono entrare in collisione gli uni contro gli altri, ma restare compatibili fra loro sommandosi, soprattutto negli effetti.

A.B.

 

HOME PAGE